De Stijl, Lo Stile, Neoplasticismo

Movimento olandese formato da architetti, pittori, scultori, scrittori, ecc. Il gruppo fu animato principalmente da Teo Van Doesburg, fondatore nel 1917 dell'omonima e discontinua rivista. L'idea principale, elaborata da Piet Mondrian (1872-1944) e propagandata da Teo Van Doesburg, si fondava sul tentativo di unire delle figure bidimensionali semplici e dei colori primari utilizzando dei criteri di armonia, di ordine e di chiarezza in modo tale da ottenere, attraverso una metodologia di linguaggio, una nuova plasticitā (Neoplasticismo).
Nel 1918 viene pubblicato il primo manifesto De Stijl ed era firmato da Theo van Doesburg, Piet Mondrian e Vilmos Huszar (pittori); dallo scultore Vantongerloo e dagli architetti Robert van't Hoff e Jan Wils. Il Movimento si sciolse nel 1931 dopo la morte di Van Doesburg.
Nel 1925 Theo van Doesburg enuncia i principi fondamentali dell'architettura neoplastica che rielabora successivamente in una conferenza tenuta a Madrid nel 1930:
1. La forma, 2. Gli elementi, 3. L'economia, 4. La Funzione, 5. L'informe, 6. Il monumentale, 7. Il buco, 8. La pianta, 9. La suddivisione, 10. Il tempo, 11. Aspetto plastico, 12. Simmetria e ripetizione, 13 Frontalismo, 14. Il colore, 15. Decorazione, 16. L'architettura come sintesi della nuova costruzione.

Schröder House, Casa Schröder Anno: 1924
Schröder House, Casa Schröder
Architetto: Gerrit Thomas Rietveld
Utrecht
Café de Unie Anno: 1924
Café de Unie
Architetto: J. J. P. Oud
Rotterdam