Wang Shu

Wang Shu Nato: 4.11.1963, Ürümqi, Cina;
Bibliografia: libri per approfondire l'argomento;
Sito ufficiale: ;
Premio: Pritzker nel 2012
Fotografia: Wikipedia;


Architetto cinese con lo studio a Hangzhou, provincia di Zhejiang. Egli è il preside della Facoltà di Architettura della Academy of Art della Cina. Nel 2012, Wang Shu è diventato il primo cittadino cinese a vincere il premio Pritzker.
Nel 1997, Wang Shu e sua moglie Lu Wenyu, anche lei architetto, hanno fondato “Amateur Architecture Studio”, il cui nome è una sorta di rimprovero ai "professionisti dell'architettura senz'anima", che hanno contribuito, su larga scala, alla demolizione di molti vecchi quartieri urbani.
Wang ha iniziato a insegnare presso la Academy of Art della Cina nel 2000 e nel 2003 è diventato, capo del Dipartimento di Architettura. Nel 2007 ed è stato nominato Preside della Facoltà.
Nel 2000 ha progettato la Biblioteca del Collegio Wenzheng nella Università di Soochow, con la quale ha vinto nel 2004 la prima edizione del Premio Architettura Arte Cinese.
Altri sui progetti edificati a Ningbo hanno vinto nel 2005 il Premio Holcim per l'edilizia sostenibile nella regione asiatica.
Nel 2008 i suoi appartamenti Courtyard verticali in Hangzhou hanno avuto la nomination per il Premio Internazionale di High Rise.
Nel 2004 ha vinto il concorso internazionale per il Museo di Ningbo, completato nel 2008. La facciata del museo è stata costruita interamente con mattoni riciclati con una forma che cita i profili delle montagne circostanti. Wang Shu con il progetto del museo ha pure vinto il Premio Lu Ban 2009, il più importante premio di architettura in Cina.
Altri importanti progetti sono: il Museo Ningbo of Art (2005), il campus Xiangshan dell'Accademia cinese di Art (2007) e la conservazione centro storico di Zhongshan Street, Hangzhou (2009).
La sua architettura è considerata un raro esempio di regionalismo critico in Cina.

Altre informazioni