Giuseppe Terragni

Immagine non disponibile Nato: 18.4.1904, Meda, Italia;
Morto: 19.7.1943, Como, Italia;
Lavori: mappa dei principali lavori nel mondo;
Bibliografia: libri per approfondire l'argomento;
Sito ufficiale: ;
Formazione: Politecnico di Milano, Italia nel 1926
Fotografia: Non disponibile o sconosciuto;


Nato: 18 aprile 1904, Meda, Italia.
Morto:19 luglio 1943, Como, Italia.
Educazione: Istituto tecnico Cajo Plinio Secondo Como, Italia. 1921 Scuola Superiore di architettura, Politecnico di Milano, Italia. 1925 visite a Roma e a Firenze. 1927 e 1931 viaggi di studio in Germania.
Carriera: 1924 Conosce il poeta Marinetti. 1926 - 1927 Articoli di Terragni, Luigi Figini, Gino Pollini, Ubaldo Castagnoli, Guido Frette, Sebastiano Largo, Carlo Enrico Rava (Gruppo 7) sulla rivista "Rassegna italiana" - manifesti del razionalismo italiano. 1926 Incontra Alberto Sartoris. 1927 Studio a Como con il fratello ingegnere. 1928 - 1933 Polemiche con Marcello Piacentini. 1930 Partecipa alla prima mostra di architettura razionale a Roma. 1933 Relazione al CIAM di Atene. 1933 - 1935 Collaborazione e coivolgimento di Pietro Lingeri nelle imprese progettuali più importanti. 1936 Incontra Mario Radice e Manlio Rho. 1939, 5 settembre Terragni viene richiamato alle armi. 1940 Continua la sua difesa dell'architettura con una pubblicazione sull' "Ambrosiano" di Como. 1942 Diventa Capitano e parte per la Russia. Architetto italiano.

Elenco delle principali opere

  • Monumento ai caduti, Incino Erba, Italia, 1926 - 1932
  • Novocomum, Como, Italia, 1927 - 1928
  • Metropole Suisse, Como, Italia, 1927
  • Albergo Posta, Como, Italia, 1929 - 1931
  • Cappella funeraria per Domenico Orelli, Cernobbio, Italia, 1929
  • Lampada sospesa per tavolo da disegno, Como, Italia, 1930 - 1935
  • Edicola funeraria per Gianni Stecchini, Como, Italia, 1930 - 1931
  • Atrio e sala dei modelli alla IV Triennale di Monza, Monza, Italia, 1930
  • Monumento ai Caduti, Como, Italia, 1931 - 1933
  • Sala O alla Mostra della rivoluzione fascista, Roma, Italia, 1932
  • Casa del Fascio, Como, Italia, 1932 - 1936
  • Casa Rustici con P. Lingeri, Milano, Italia, 1933 - 1936
  • Casa Ghiringhelli e arredo della sala da pranzo, Milano, Italia, 1933 - 1935
  • Casa Toninello con P. Lingeri, Milano, Italia, 1933 - 1935
  • Casa Rustici Comolli con P. Lingeri, Milano, Italia, 1934 - 1936
  • Casa Lavezzari con P. Lingeri, Milano, Italia, 1934 - 1936
  • Asilo infantile Sant'Elia, Como, Italia, 1934 - 1937
  • Monumento a Roberto Sarfatti, Col D'Echele, Italia, 1934 - 1935
  • Villa per Amedeo Bianchi (villa del floricoltore), Rebbio, Italia, 1935 - 1937
  • Progetto di sedia e sgabello con schienale a balestra "Scagno", Como, Italia, 1935 - 1939
  • Casa Pedraglio, Como, Italia, 1935
  • Sala della Motonautica, con P. Lingeri, Milano, Italia, 1935
  • Villa Bianca, Seveso, Italia, 1936 - 1937
  • Casa del fascio con A. Carminati, Lissone, Italia, 1937 - 1939
  • Progetto per il Danteum con P. Lingeri e M. Sironi, Roma, Italia, 1938 - 1940
  • Case popolari in via Anzani con Alberto Sartoris, Como, Italia, 1938 - 1943
  • Casa ad appartamenti Giuliani Frigerio, Como, Italia, 1939 - 1940

Fotografie di architetture

Monumento ai Caduti
Casa ad appartamenti Giuliani Frigerio Continua...

Altre informazioni