Guido Canella Johann Balthasar Neumann Josef Frank John Nash
Arnolfo di Cambio Antonio da Sangallo il Vecchio Gian Lorenzo Bernini Frank Lloyd Wright
Sir Christopher Wren Alessandro Antonelli Giulio Carlo Argan Mario Botta

FINALMENTE: un architetto protagonista di un avvincente thriller - Il calice proibito

Etienne Louis Boulée (1780):
«Cos’è l’architettura? La definirò io, con Vitruvio, l’arte del costruire? Certamente No. Vi è, in questa definizione, un errore grossolano. Vitruvio prende l’effetto per la causa.
La concezione dell’opera ne precede l’esecuzione. I nostri antichi padri costruirono le loro capanne dopo averne creata l’immagine. È questa produzione dello spirito che costituisce l’architettura e che noi di conseguenza possiamo definire come l’arte di produrre e di portare fino alla perfezione qualsiasi Edificio.
L’arte del costruire è quindi qualcosa di secondario che a noi sembra corretto indicare come la parte scientifica dell’architettura. L’arte e la scienza; ecco ciò che noi crediamo dover distinguere nell’architettura. (...) »