Vitruvio.ch

I MAESTRI DELL'ARCHITETTURA - TOP 100

ARCHITETTO

Di seguito tre definizioni, la prima enciclopedica e le altre di due illustri architetti, che evidenziano la complicata dualità della professione: la ragione e il sentimento.

Il termine deriva dal greco arkhitekton, composto da arkhi, cioè capo (particella prepositiva che serve a denotare superiorità, eccellenza, autorità, ossia responsabile, consapevole ed attore primo del costruito) e tekton, costruttore (artefice degli eventi in divenire). (Wikipedia)

Nella scienza dell’architetto confluiscono più discipline e varie cognizioni… nasce dalla pratica e dalla teoria… Gli architetti che si sono sforzati di conseguire l’abilità pratica senza possedere un’educazione teorica, non sono riusciti ad ottenere un riconoscimento all’altezza delle loro fatiche; quelli che, invece, si sono affidati alla sola teoria e ai libri mi sembra che abbiano realizzato non la cosa ma la sua ombra... (Marco Vitruvio Pollione, latino Marcus Vitruvius Pollio; c. 80/70 a.C. – 23 a.C. - trad. F. Bossalino)

Architettore chiamerò io colui, il quale saprà con certa, e maravigliosa ragione, e regola, sì con la mente, e con lo animo divisare; sì con la opera recare a fine tutte quelle cose, le quali mediante movimenti dei pesi, congiungimenti, e ammassamenti di corpi, si possono con gran dignità accomodare benissimo all'uso de gli homini.. (Leon Battista Alberti, 1404 - 1472)

Elenco dei 100 ARCHITETTI PIÙ FAMOSI E IMPORTANTI DI SEMPRE, che hanno fatto buona regola di quanto esposto.